Posts tagged with "reportage matrimonio"

Innamorarsi a Pellezzano, e festeggiare a villa Wenner!

STORICAPellezzano celebrate and wedding district.
C’era una vota una ridente valle a ridosso del fiume Irno tra Fratte e la collina di Capezzano, nel comune di Pellezzano. Qui fu creato nell’Ottocento il primo distretto industriale tessile a livello europeo; distretto industriale, stile Olivetti, per intenderci.
C’era una volta, ora il distretto non c’è più, ma c’era una villa…, c’era uno stile, c’era un’atmosfera… e tutto questo c’è ancora.
E poi un territorio si sviluppa, cambiano tante cose, nascono nuove realtà.
E allora?
E allora metti una coppia di sposi, metti il desiderio di festeggiare un momento felice della vita, anche un compleanno, una ricorrenza… Si sappia che in questo luogo, veramente magico e fiabesco, è possibile può trovare a portata di mano, senza andare troppo in giro, quanto di meglio serve allo scopo.
Tra l’altro, adesso a villa Wenner è anche possibile celebrare riti civili.
12360359_1093881990646622_7154704242137016392_n (1)
Parliamo di musica?
RINO DSCN1512Il maestro Rino Barbarulo e l’AISDA, Accademia il Suono dell’Arte, realizzano secondo i vostri desideri la colonna sonora di ogni evento.
Se vi piace gospel… il sound americano, volendo condito anche con disco.. arrivano loro… i Non solo gospel.
Parliamo di animazione?
New Age e Movida in tour sono due realtà consolidate ed importanti, capezzanesi, sempre.
Per i fiori, oltre quanto già vi può essere proposto all’interno di villa Wenner, c’è la grande offerta di Fiorista Maria a Coperchia.
Forse è presto per parlare di distretto, e speriamo di non aver dimenticato nessuno. Come si diceva, il territorio si sviluppa e nascono nuove realtà, ma se si tratta di celebrare, villa Wenner e tutto quanto si può trovare nel territorio di Pellezzano e delle sue frazioni … possono essere un’ottima scelta!
Innamorarsi a Pellezzano, Festeggiare l’amore, la gioia in questa suggestiva dimora storica con tutto quanto offre il territorio? Certo, perché un luogo, ormai si sa, è di chi lo ama.

Mi sposo, raccontami la storia!

cantastorieAbito scelto, location e banqueting pure, lista degli invitati ok, musica a posto, tema definito, ansie della wedding planner placate, almeno momentaneamente… sì , ma mi sposo, ho anche il fotografo, basterà a raccontare?
Nelle ultime tendenze wedding avere qualcuno che racconta per te la storia del tuo matrimonio, che è in grado di divulgarla, pubblicarla, è il massimo!
Associando al tradizionale shooting fotografico e video una sorta servizio “giornalistico”, potremmo definirlo meglio storytellig dell’evento, si potrà offrire pubblicazione sui principali social, su blog personalizzati, su mini libri da utilizzare eventualmente come bomboniere, e soprattutto una cronaca per la memoria del proprio matrimonio.
Ne abbiamo parlato con Valentina Roselli, giornalista fiorentina “con molta voglia di cambiare le cose”. In effetti, è stata lei nel 2013 a creare in Italia questa innovazione, un servizio in più nella filiera wedding.cantastorie2
Dalla piacevolissima chiaccherata con Valentina sono emersi due aspetti fondamentali: il primo è che, come accennavamo all’inizio, il bisogno intercettato di raccontarsi ha un efficace ed attuale riscontro. Il secondo è che, per fare questo, bisogna avere grande apertura, una professionalità con spirito di rete e collaborazione.
Cari sposi, sono questi gli aspetti da considerare nella scelta di chi ci seguirà nel descrivere, con immagini e non solo, il Vostro Giorno.
Celebrate and tell me more… cantastorie3