Posts tagged with "banqueting dimore storiche salerno"

Diciotto anni nel 2018, a villa Wenner.

Diciotto anni nel 2018, a villa Wenner. I diciottenni dell’anno appena finito. DSCN2470Posiamo con certezza identificare una vera e propria generazione. Amano location antiche e prestigiose. Per loro, il diciottesimo compleanno è un momento importante, un debutto in società, come ai vecchi tempi.46441155_10216466480648962_1407289710056833024_n
Ma vecchi non sono questi ragazzi. Conoscendoli bene si avverte qualcosa di particolare.40467977_2089990911247540_8803269762235760640_n
Forza e positività misteriosa, che va oltre l’essere semplicemente “giovani”. Forse il tutto deriva dal fatto che sono nati fuori dalle brutture del Novecento o forse. .. chi lo sa.
Ricordate nel marzo scorso la marcia su Washington di più di ottocentomila ragazzi del movimento Never Again per dire no alle armi nelle scuole? questo è lo spirito che li muove.
Maturità da vendere, seri ma non pesanti. Guardano al futuro già consapevoli che tutto può cambiare, ma che qualcosa di bello, le tracce fondamentali da seguire quelle no, non cambieranno mai.
Ascoltano i Symphoniacs, Arianna Grande, vogliono buoni risultati a scuola e sono competitivi, sanno anche fare squadra quando serve. Ascoltano, ascoltano tanto e si fanno guidare, ma quando hanno un’idea chiara… nessuno li smuove.
A volte sembrano solo assecondarti, ed è lì che devi lasciare spazio e far sì chi spicchino il volo.
Dicono che sembrano tutti uguali, che tendono a crearsi immagini simili tra loro. Forse è solo chi li guarda dall’esterno che commette l’errore di etichettarli, travisandone l’immagine.
Qui ne abbiamo conosciuti tanti quest’anno che hanno festeggiato il loro compleanno o che sono venuti invitati da amici.DSCN2823
Si comportano e fanno le loro scelte in modo consapevole, con il desiderio della convivialità e della condivisione con amici e parenti anche di età diverse, In barba agli stereotipi di musica assordante, dipendenza tecnologica e logiche da braco. Alle loro feste non manca mai il video, vogliono già cercare qualcosa di memorabile nella giovane storia della loro vita. Come per dire: la relazione umana e l’affettività prima.28701291_10213754108599175_205901574525169830_o
Dunque, i diciottenni 2018 a villa Wenner, noi li abbiamo conosciuti così.DSCN2463DSCN2713

564240_427920517242776_1443380442_nIn caso non l’avesse già fatto, il parroco vi comunicherà a breve la data della prima comunione di vostro figlio e dovete organizzare la festa?
Primo punto su cui riflettere: l’evento è un po’ di tutti i partecipanti, quindi cerchiamo di rispondere ai gusti di tutti, sempre con la semplicità che un sacramento religioso richiede.
Secondo aspetto da considerare: avviarsi per tempo è comunque un vantaggio. Ci si può coordinare meglio con le mamme degli amichetti da invitare, alcuni dei quali sicuramente faranno la comunione più o meno nello stesso periodo, la scelta delle location per quel giorno è più ampia etc.
Per la prima comunione, come per tutti gli eventi, vale sempre la regola “affidarsi a professionisti è meglio”. Semplicità ok, ma ricordiamo, soprattutto per quanto riguarda la ristorazione, il banqueting, che l’eccessivo risparmio può celare sorprese non sempre gradite. E mi raccomando, per gli animatori: professionalità, professionalità… Professionalità!
E veniamo al punto centrale: dove?
L’ideale sarebbe un luogo che, come detto prima, renda felici tutti, perché non diventi solo una adesione doverosa od un atto formale, ma un momento piacevole ed unico da ricordare per ogni invitato.
Molte ville storiche che si aprono ad eventi privati catturando gli adulti per il loro fascino, come villa Wenner, offrono giardini bellissimi per giochi, frizzi e lazzi per bimbi, in modo anche istruttivo.
L’aspetto pratico da non sottovalutare è che una villa con giardino può anche garantire spazi naturalmente suddivisi per giovani pieni di energia e, diciamo così, diversamente giovani.
E poi, educare al bello e al suo fascino è importante, giusto?
E allora forza e coraggio, si festeggia! Cresceranno presto…

Innamorarsi a Pellezzano, e festeggiare a villa Wenner!

STORICAPellezzano celebrate and wedding district.
C’era una vota una ridente valle a ridosso del fiume Irno tra Fratte e la collina di Capezzano, nel comune di Pellezzano. Qui fu creato nell’Ottocento il primo distretto industriale tessile a livello europeo; distretto industriale, stile Olivetti, per intenderci.
C’era una volta, ora il distretto non c’è più, ma c’era una villa…, c’era uno stile, c’era un’atmosfera… e tutto questo c’è ancora.
E poi un territorio si sviluppa, cambiano tante cose, nascono nuove realtà.
E allora?
E allora metti una coppia di sposi, metti il desiderio di festeggiare un momento felice della vita, anche un compleanno, una ricorrenza… Si sappia che in questo luogo, veramente magico e fiabesco, è possibile può trovare a portata di mano, senza andare troppo in giro, quanto di meglio serve allo scopo.
Tra l’altro, adesso a villa Wenner è anche possibile celebrare riti civili.
12360359_1093881990646622_7154704242137016392_n (1)
Parliamo di musica?
RINO DSCN1512Il maestro Rino Barbarulo e l’AISDA, Accademia il Suono dell’Arte, realizzano secondo i vostri desideri la colonna sonora di ogni evento.
Se vi piace gospel… il sound americano, volendo condito anche con disco.. arrivano loro… i Non solo gospel.
Parliamo di animazione?
New Age e Movida in tour sono due realtà consolidate ed importanti, capezzanesi, sempre.
Per i fiori, oltre quanto già vi può essere proposto all’interno di villa Wenner, c’è la grande offerta di Fiorista Maria a Coperchia.
Forse è presto per parlare di distretto, e speriamo di non aver dimenticato nessuno. Come si diceva, il territorio si sviluppa e nascono nuove realtà, ma se si tratta di celebrare, villa Wenner e tutto quanto si può trovare nel territorio di Pellezzano e delle sue frazioni … possono essere un’ottima scelta!
Innamorarsi a Pellezzano, Festeggiare l’amore, la gioia in questa suggestiva dimora storica con tutto quanto offre il territorio? Certo, perché un luogo, ormai si sa, è di chi lo ama.

Si fa presto a dire banqueting!

banqueting_unc_1Si celebra? Si festeggia? Sì, va bene, ma oltre la location esclusiva, magari perfetta venue con piscina o vista mare, il servizio tradizionale impeccabile, cosa si può chiedere di più?
Sappiamo che nel settore banqueting/catering le cose stanno cambiando profondamente. Le ultime tendenze food creativity e food design, o anche il famigerato ed ormai molto in voga unconventional food, per esempio, con la spinta a realizzare ricevimenti sempre più unici ed innovativi, hanno spostato l’attenzione sullo stile dell’alta cucina per chef stellati.
Così sia, ma certe cose sul servizio catering/banqueting non possono passare in secondo piano.
Prima regola: bando ad ogni improvvisazione, ombra che si insinua non tanto e non solo nella qualità o nella popolarità di ogni singolo servizio scelto per l’evento, ma nella mancanza di due fattori chiave: tradizione ed esperienza.
E senza tradizione ed esperienza nessun tentativo di innovazione e creatività può essere credibile.
In secondo luogo, la perfetta coordinazione in tempo reale ed in qualsiasi luogo delle diverse fasi di un evento è fondamentale; stiamo parlando di ciò che distingue e sempre distinguerà il servizio banqueting/catering di eccellenza dalla ristorazione di eccellenza.
Il successo degli eventi a villa Wenner sta proprio nel rispettare e valorizzare tutto questo.
Da più di venticinque anni, partendo dal principio ormai consolidato che un luogo è di chi lo ama, chi diventa padrone per il suo grande giorno di questa dimora storica ha, per così dire, il diritto/dovere di scegliere il meglio: tanto per cominciare, solo ed esclusivamente i migliori catering/banqueting ed event planner del territorio.
Il successo, quindi, sta anche nell’avere le idee chiare e nel saper scegliere, appunto.
Lasciarsi consigliare e guidare da chi possiede l’esperienza e la tradizione di cui sopra, fa parte del pacchetto vincente.
La buona notizia è che, sempre sapendo scegliere… qualità, tradizione ed esperienza possono avere costi accessibili, parola di dimora storica!DSCN1306